Imaginings of Sand

Imaginings of Sand[PDF / Epub] ❤ Imaginings of Sand ✅ André Brink – Jobs-in-kingston.co.uk When expatriate Afrikaner Kristien M ller hears of her grandmother s impending death, she ends her self imposed exile in London and returns to the South Africa she thought she d escaped But irrevocabl When expatriate Afrikaner Kristien M ller hears of her grandmother s impending death, she ends her self imposed exile in London and returns to the South Africa she thought she d escaped But irrevocable change is sweeping the land, and Imaginings of eBook · reality itself seems to be in flux as the country stages its first democratic elections Kristien s Ouma Kristina herself is dying because of the upheavals a terrorist attack on her isolated mansion has terminally injured her As Kristien keeps vigil by her grandmother s sickbed, Ouma tells Kristien stories of nine generations of women in the family, stories in which myth and reality blur, in which legend and brute fact are confused, in which magic, treachery, farce, and heroism are the stuff of the day to day Imaginings of Sand is the passionate tale of a nation discovering itself and of the women who pioneered that discovery. La Casa degli UccelliUna bella sorpresa questo libro, acquistato talmente tanti anni fa che ho dimenticato il motivo della scelta, rivelatasi tuttavia fortunata.L elemento principale della riuscita del romanzo risiede, a mio parere, nella precisa alchimia con cui l autore ha saputo fondere i due ben diversi registri che lo compongono, senza mai o quasi dare l impressione dell artificio o della forzatura e nella pressoch totale assenza di retorica, vizio sempre in agguato in operazioni di ques La Casa degli UccelliUna bella sorpresa questo libro, acquistato talmente tanti anni fa che ho dimenticato il motivo della scelta, rivelatasi tuttavia fortunata.L elemento principale della riuscita del romanzo risiede, a mio parere, nella precisa alchimia con cui l autore ha saputo fondere i due ben diversi registri che lo compongono, senza mai o quasi dare l impressione dell artificio o della forzatura e nella pressoch totale assenza di retorica, vizio sempre in agguato in operazioni di questo genere Da un lato abbiamo la storia di Kristien, la giovane protagonista narrante, che da testimone contemporanea 1994, due anni prima della pubblicazione del romanzo di Brink descrive dall interno le vicende che precedono le clamorose elezioni politiche sudafricane da cui uscir vincitore Nelson Mandela, fino all atmosfera, entusiasta e timorosa, che accompagna il giorno delle elezioni.A fianco e strettamente intrecciata a questo registro storico e politico, si dipana la parte pi affascinante del romanzo, le memorie della nonna Ouma, ultracentenaria in punto di morte che narra alla nipote, con lucida memoria o straordinaria fantasia ma nell ordine sparso con cui si esprimono gli anziani, la storia della famiglia, una stirpe interamente marcata dalla rilevanza femminile, una galleria di donne straordinarie per un verso o per l altro, leader o divinatrici, vittime o avventuriere Un racconto che pu richiamare, per stile, suggestioni e atmosfere il realismo magico della narrativa latino americana, ma profondamente legato a questa terra dura, contesa fra Zulu, Boeri, Indigeni di etnia Xhosa, Coloni inglesi e schiavi importati da altre terre Ad aumentare la suggestione delle storie sta il luogo incantato in cui ancora vive Ouma e dove si svolge buona parte del racconto all interno di una tenuta isolata dal mondo, un edificio enorme ed antichissimo, frutto stravagante di successive aggiunte e demolizioni, pieno di anfratti, corridoi, interrati, sale segrete, soffitte, misteri e soprattutto circondato, ma anche pullulante al suo interno di ogni sorta di volatili in libert , aironi, barbagianni, pavoni, cicogne, falchetti, storni la Casa degli Uccelli, il luogo mitico del ricordo, della continuit e della memoria I due romanzi racchiusi in La polvere dei sogni , tra la dura realt contemporanea e il mito delle leggende e dei rituali, vanno a ricongiungersi in un accorato finale che sembra accendere la speranza di un futuro in armonia, pur nella consapevolezza, da parte dei pi saggi e avveduti, delle nuvole che ancora oscurano l orizzonte di una nazione tanto formalmente giovane e contraddittoria, quanto immersa nelle antiche tradizioni e mitologie dei popoli nativi Quando ho cominciato a leggere questo libro di sogni non ne vedevo ma di polvere s Quella che Brink mi gettava negli occhi riga dopo riga con quella scrittura cos poco autosufficiente tanto da dover chiedere continuamente il sostegno al lettore ammiccando con fare forzatamente spiritoso Kristien protagonista a e voce narrante emigrata a Londra, torna a casa dopo tanti anni, in Sud Africa Sua nonna sta ndo dopo le ferite causate dal fuoco che hanno appiccato alla sua casa.Dunque Kr Quando ho cominciato a leggere questo libro di sogni non ne vedevo ma di polvere s Quella che Brink mi gettava negli occhi riga dopo riga con quella scrittura cos poco autosufficiente tanto da dover chiedere continuamente il sostegno al lettore ammiccando con fare forzatamente spiritoso Kristien protagonista a e voce narrante emigrata a Londra, torna a casa dopo tanti anni, in Sud Africa Sua nonna sta ndo dopo le ferite causate dal fuoco che hanno appiccato alla sua casa.Dunque Kristien salta su un aereo e comincio ad odiarla da subito ma pare che, su questo fronte, l autore ci tenga a stuzzicare chi legge, infatti scriveNell eventualit che abbiate intenzione di passare qualche altro centinaio di pagine in mia compagnia, immagino che avrei dovuto darci dentro fin dall inizio per fare un impressione migliore Pu darsi che mi abbiate gi presa in antipatia Mea culpa Per molti aspetti non sono una persona gradevole Posso essere cattiva, piena di pregiudizi, petulante, vendicativa, inaffidabile, fate voi Kristien bella, brava, capace, coraggiosa, sfrontata come solo le dure sanno essere Kristien parla una lingua forbita Ha vissuto una doppia cultura per cui il suo inglese esotico si raffinato in terra di AlbioneMa non potr mai essere la mia lingua d origine E ho pure delle pretese di magniloquenza Mi viene da dire bramoso l dove basterebbe desideroso , o procedere invece di un semplice andare Perci siete avvertiti Dovrete prendermi per quella che sono Tutto questo ha creato le basi per una mia profonda avversione verso questo personaggio, questo scrittore, questo libro La lettura della prima parte mi ha messo fortemente a disagio perch non riuscivo a capire come far combaciare gli entusiasmi di altre lettrici ori con un avvio cos seccante per il tono e lascio stare gli strafalcioni che potrebbero essere imputati alla traduzione, come ad esempio la pelle a buccia di limone Ho deciso di continuare proprio per capire dove stava la meraviglia di questo romanzo e devo dire ancora una volta che spesso l ostinazione paga.Se la prima parte stata cos poco invitante la seconda ha iniziato a scivolare meglio e, paradossalmente, grazie a due elementi contrapposti da un lato i racconti surreali di Ouma la nonna che contribuiscono a rendere l atmosfera pi magica dall altro qualcosa di molto pi tangibile e reale, quella cosa che si chiama Storia Siamo nel 1994 quando Kristien torna a casa ed proprio la vigilia dell elezioni Le prime elezioni a suffragio universale dove si candidava Mandela.Questi due aspetti fondamentali del romanzo mi hanno trascinato in una storia vorticosa dove ci si immerge in un affascinante epica matriarcale Ouna racconta di fantasiose progenitrici pioniere nella lotta di liberazione femminile, combattive in un mondo selvaggio, senza nessuna catena e ammantate di un aurea magica Un passato glorioso ed un presente in cui le donne sono ancora tenute al guinzaglio convinte di essere inferiori L immaginaria cittadina di Outeniqua il modellino congeniale per descrivere le atmosfere tese di un epoca cos lacerata nel suo tessuto primario e di una terra stessa edificata su una mole di conflitti coloniali e razzisti Cos la mia lettura andata avanti ed successo quello che non mi aspettavo e mai avrei scoperto se non avessi una vena di caparbiet in me ho cominciato ad apprezzare Kristien questo personaggio cos borioso che ho scoperto essere una fragile bambina che attraverso il dolore impara a camminare.Kristien, sei una ragazza grande, ormai la verit che si maschera di tante tristi bugie immacolate concezioni e stupri per vendetta le fantasie di un mondo di frontiera, tutte cos smisurate, le esagerazioni di una mente sull orlo della morte, o la visione di una verit pi profonda e pi oscura Importa qualcosa, fa qualche differenza Io ho ascoltato questa donna, ho scritto tutto ci che ha detto, me ne sono appropriata, ho rivendicato ogni cosa come mia.E cos le storie, e con loro la Storia, si mescolano con il flusso degli eventi che mi ha trascinato con s nella giornata appena trascorsa This review has been hidden because it contains spoilers To view it, click here La storia ambientata nel 1994 Kristien, giovane donna sudafricana che vive a Londra, decide di partire urgentemente per Outeniqua citt immaginaria del Sudafrica dove sua nonna, Ouma Kristina, sta ndo a causa delle ferite causate da un incendio appiccato alla sua casa.Kristien si ritrova in un paese dove le differenze tra bianchi e neri e tra uomini e donne sono molto evidenziate il periodo delle prime votazioni multirazziali del paese, finalmente i neri hanno la possibilit di espri La storia ambientata nel 1994 Kristien, giovane donna sudafricana che vive a Londra, decide di partire urgentemente per Outeniqua citt immaginaria del Sudafrica dove sua nonna, Ouma Kristina, sta ndo a causa delle ferite causate da un incendio appiccato alla sua casa.Kristien si ritrova in un paese dove le differenze tra bianchi e neri e tra uomini e donne sono molto evidenziate il periodo delle prime votazioni multirazziali del paese, finalmente i neri hanno la possibilit di esprimere il proprio parere e di farsi sentire, l anno in cui diverr presidente Nelson Mandela.La storia scorre bene I racconti di Ouma Kristina che narrano le vicende delle donne di casa, impregnate di quel realismo magico tanto caro ai sudamericani, sono affascinanti ma c una nota stonata in tutto il romanzo ed la descrizioni di questi personaggi femminili contemporanei, Kristien, sua sorella Anna e la stessa Ouma Kristina Purtroppo sono personaggi femminili raccontati e descritti da un uomo, personaggi a volte stereotipati la sorella Anna succube del marito sia fisicamente che mentalmente, il suo tragico gesto per liberarsi di lui o la stessa Kristien che pi che una ragazza sembra essere un uomo nei panni di una donna Sembrano personaggi non studiati, non inventati dallo scrittore ma, al contrario, personaggi che gli sono stati raccontati e descritti dei quali non riuscito esattamente a cogliere la femminilit intrinseca.La storia mi ha anche molto annoiato in certi punti il rapporto di Kristien con Michael, il suo a appassionato con Sandile, l uomo del passato Tutti avvenimenti e relazioni che lo scrittore butta l e poi non sa esattamente come portare avanti, come raccontarli, come descriverli nel profondo Anche l episodio del segreto rivelato da Ouma Kristina dei suoi assorbenti intrisi di sangue mestruale, simbolo della testimonianza di una vita, per quanto interessante e per certi aspetti geniale viene trascurato, appena descritto, poco considerato, buttato l forse per far scalpore, mentre in realt ha una simbologia ed un significato pi profondi che per Brink non stato in grado di rendere n di spiegare.Insomma, a me sembrato un libro raccontatogli da una donna ma che lui non ha saputo scrivere Peccato Premesso che l unica conoscenza che ho della storia del Sudafrica che zio Paperone incontra Cuoredipietra Famedoro ai tempi della Grande Marcia, questo libro colma molte lacune, in maniera romanzata, e sono grata di questo.Inizialmente difficile stare dietro al romanzo, il narratore femminile scritto da mano maschile si abbandona a clich , ma poi i personaggi si evolvono e anche la voce che racconta, diventa pi femminile Sono subentrati i consigli della moglie di Brink, che nella nota iniz Premesso che l unica conoscenza che ho della storia del Sudafrica che zio Paperone incontra Cuoredipietra Famedoro ai tempi della Grande Marcia, questo libro colma molte lacune, in maniera romanzata, e sono grata di questo.Inizialmente difficile stare dietro al romanzo, il narratore femminile scritto da mano maschile si abbandona a clich , ma poi i personaggi si evolvono e anche la voce che racconta, diventa pi femminile Sono subentrati i consigli della moglie di Brink, che nella nota iniziale lo scrittore ringrazia in quanto indispensabili consulenze femminili per raccontare le donne e ci che stona, lo fa quando questi consigli non sono stati ascoltati Le storie raccontate da Ouma la nonna hanno lo stesso sapore del film Big Fish Se siamo i prescelti dei racconti di nostra nonna, non potrete fare a meno di perdervi fra le pagine e immedesimarvi I am the biggest Brink Fan on the planet He is my favourite author so I am biased with all of his work Don t expect a balanced review from me As with all Brinks work the backdrop is apartheid South Africa and the stuggles of white and black alike. I admit, I had trouble with it at the beginning Firstly it is an intensely feminine story written by a man, and at the start I was annoyed by how masculine the main character, Kristien M ller, seemed to be By masculine I mean lacking in emotional intimacy and unconcerned about the feelings of others Sue me As the story goes on it becomes clear that these qualities are important facets of Kristien, who returns to South Africa after a self imposed exile to attend to her dying grandmother, the I admit, I had trouble with it at the beginning Firstly it is an intensely feminine story written by a man, and at the start I was annoyed by how masculine the main character, Kristien M ller, seemed to be By masculine I mean lacking in emotional intimacy and unconcerned about the feelings of others Sue me As the story goes on it becomes clear that these qualities are important facets of Kristien, who returns to South Africa after a self imposed exile to attend to her dying grandmother, the one person with whom she seems connected While the country around them is heating up for the first post apartheid elections, Ouma grandmother fills Kristien with shocking, rambling legends of family herstory I hate that word, but is accurate tales of the unremembered women ancestors, who are carried forward both in the stories and in the bodies of Ouma, Kristien, and her sister Anna There are dichotomies here male and female, black and white, but the divisions break down as the individuals are revealed in their complexities Brink strings together flawed characters, the history and culture of South Africa, and gender and racial justice, and if that sounds dry to you, I ask you to trust me, it is far from that The writing is vivid, the tension builds palpably and most importantly, perceptions of reality and status quo are challenged After finishing this book today, I am looking at my own past and present with new eyes, and that alters my vision of the future Non riesco a entrare in questo romanzo La parte di Ouma Kristina anche affascinante, ma tutta la storia personale della protagonista, i suoi amori, il difficile rapporto con la sorella, esposta in un modo a mio parere anche un po piatto e prevedibile, non riesco a digerirla Sono arrivata a met e mi fermo qui. So Andr Brink has died I arranged a workshop with him in Stavanger in the nineites, and I dared to compare his landscape wirting to Wilbur Smith s I shouldn t have done that For most people Brink s most important book was Dry White Season, but for me none of them beat Imaginings of Sand I consider it one of the five best books I ve ever read RIP, Andr. contains spoiler An admirable effort However Brink is not always successful in capturing a woman s voice or experience Only men are quite so contemptuous of older women s bodies, here alternately described as faded, saggy, bulbous, elephantine While I liked that he tried to avoid creating stereotypical mothers as madonnas, he swings the other way by describing generation after generation of horrible mothers, albeit mothers whose own sufferings led them to their behaviour Finally, while wo contains spoiler An admirable effort However Brink is not always successful in capturing a woman s voice or experience Only men are quite so contemptuous of older women s bodies, here alternately described as faded, saggy, bulbous, elephantine While I liked that he tried to avoid creating stereotypical mothers as madonnas, he swings the other way by describing generation after generation of horrible mothers, albeit mothers whose own sufferings led them to their behaviour Finally, while women do kill it is overwhelmingly the case that women who try to leave abusive relationships and their children are killed by men and diverging from this statistic for variety s sake strikes a false note in any story that is overtly trying to paint an accurate picture of women s struggles Maybe if there had been any positive maternal figure I would feel differently about villainizing a victim who was looking for some agency in her life I found myself skipping over paragraphs almost from the beginning which is never a good sign I thought the author made far too much out of the fact that the protagonist is good looking first the two men groping her on the airplane, then her brother in law hitting on her, then her own sister admiring her in the bath 80 pages into the book, I m still finding it difficult to relate to or enjoy the characters who have been introduced Finally, while I thought it was ambitious to tackle themes of I found myself skipping over paragraphs almost from the beginning which is never a good sign I thought the author made far too much out of the fact that the protagonist is good looking first the two men groping her on the airplane, then her brother in law hitting on her, then her own sister admiring her in the bath 80 pages into the book, I m still finding it difficult to relate to or enjoy the characters who have been introduced Finally, while I thought it was ambitious to tackle themes of racism and misogyny at the same time, the way that they were explored was similar to someone blowing a bullhorn at odd moments rather than creating a pervasive sense of imbalance and tension

Imaginings of Sand PDF/EPUB ↠ Imaginings of  eBook
    EPUB is an ebook file format that uses the epub attack on her isolated mansion has terminally injured her As Kristien keeps vigil by her grandmother s sickbed, Ouma tells Kristien stories of nine generations of women in the family, stories in which myth and reality blur, in which legend and brute fact are confused, in which magic, treachery, farce, and heroism are the stuff of the day to day Imaginings of Sand is the passionate tale of a nation discovering itself and of the women who pioneered that discovery. La Casa degli UccelliUna bella sorpresa questo libro, acquistato talmente tanti anni fa che ho dimenticato il motivo della scelta, rivelatasi tuttavia fortunata.L elemento principale della riuscita del romanzo risiede, a mio parere, nella precisa alchimia con cui l autore ha saputo fondere i due ben diversi registri che lo compongono, senza mai o quasi dare l impressione dell artificio o della forzatura e nella pressoch totale assenza di retorica, vizio sempre in agguato in operazioni di ques La Casa degli UccelliUna bella sorpresa questo libro, acquistato talmente tanti anni fa che ho dimenticato il motivo della scelta, rivelatasi tuttavia fortunata.L elemento principale della riuscita del romanzo risiede, a mio parere, nella precisa alchimia con cui l autore ha saputo fondere i due ben diversi registri che lo compongono, senza mai o quasi dare l impressione dell artificio o della forzatura e nella pressoch totale assenza di retorica, vizio sempre in agguato in operazioni di questo genere Da un lato abbiamo la storia di Kristien, la giovane protagonista narrante, che da testimone contemporanea 1994, due anni prima della pubblicazione del romanzo di Brink descrive dall interno le vicende che precedono le clamorose elezioni politiche sudafricane da cui uscir vincitore Nelson Mandela, fino all atmosfera, entusiasta e timorosa, che accompagna il giorno delle elezioni.A fianco e strettamente intrecciata a questo registro storico e politico, si dipana la parte pi affascinante del romanzo, le memorie della nonna Ouma, ultracentenaria in punto di morte che narra alla nipote, con lucida memoria o straordinaria fantasia ma nell ordine sparso con cui si esprimono gli anziani, la storia della famiglia, una stirpe interamente marcata dalla rilevanza femminile, una galleria di donne straordinarie per un verso o per l altro, leader o divinatrici, vittime o avventuriere Un racconto che pu richiamare, per stile, suggestioni e atmosfere il realismo magico della narrativa latino americana, ma profondamente legato a questa terra dura, contesa fra Zulu, Boeri, Indigeni di etnia Xhosa, Coloni inglesi e schiavi importati da altre terre Ad aumentare la suggestione delle storie sta il luogo incantato in cui ancora vive Ouma e dove si svolge buona parte del racconto all interno di una tenuta isolata dal mondo, un edificio enorme ed antichissimo, frutto stravagante di successive aggiunte e demolizioni, pieno di anfratti, corridoi, interrati, sale segrete, soffitte, misteri e soprattutto circondato, ma anche pullulante al suo interno di ogni sorta di volatili in libert , aironi, barbagianni, pavoni, cicogne, falchetti, storni la Casa degli Uccelli, il luogo mitico del ricordo, della continuit e della memoria I due romanzi racchiusi in La polvere dei sogni , tra la dura realt contemporanea e il mito delle leggende e dei rituali, vanno a ricongiungersi in un accorato finale che sembra accendere la speranza di un futuro in armonia, pur nella consapevolezza, da parte dei pi saggi e avveduti, delle nuvole che ancora oscurano l orizzonte di una nazione tanto formalmente giovane e contraddittoria, quanto immersa nelle antiche tradizioni e mitologie dei popoli nativi Quando ho cominciato a leggere questo libro di sogni non ne vedevo ma di polvere s Quella che Brink mi gettava negli occhi riga dopo riga con quella scrittura cos poco autosufficiente tanto da dover chiedere continuamente il sostegno al lettore ammiccando con fare forzatamente spiritoso Kristien protagonista a e voce narrante emigrata a Londra, torna a casa dopo tanti anni, in Sud Africa Sua nonna sta ndo dopo le ferite causate dal fuoco che hanno appiccato alla sua casa.Dunque Kr Quando ho cominciato a leggere questo libro di sogni non ne vedevo ma di polvere s Quella che Brink mi gettava negli occhi riga dopo riga con quella scrittura cos poco autosufficiente tanto da dover chiedere continuamente il sostegno al lettore ammiccando con fare forzatamente spiritoso Kristien protagonista a e voce narrante emigrata a Londra, torna a casa dopo tanti anni, in Sud Africa Sua nonna sta ndo dopo le ferite causate dal fuoco che hanno appiccato alla sua casa.Dunque Kristien salta su un aereo e comincio ad odiarla da subito ma pare che, su questo fronte, l autore ci tenga a stuzzicare chi legge, infatti scriveNell eventualit che abbiate intenzione di passare qualche altro centinaio di pagine in mia compagnia, immagino che avrei dovuto darci dentro fin dall inizio per fare un impressione migliore Pu darsi che mi abbiate gi presa in antipatia Mea culpa Per molti aspetti non sono una persona gradevole Posso essere cattiva, piena di pregiudizi, petulante, vendicativa, inaffidabile, fate voi Kristien bella, brava, capace, coraggiosa, sfrontata come solo le dure sanno essere Kristien parla una lingua forbita Ha vissuto una doppia cultura per cui il suo inglese esotico si raffinato in terra di AlbioneMa non potr mai essere la mia lingua d origine E ho pure delle pretese di magniloquenza Mi viene da dire bramoso l dove basterebbe desideroso , o procedere invece di un semplice andare Perci siete avvertiti Dovrete prendermi per quella che sono Tutto questo ha creato le basi per una mia profonda avversione verso questo personaggio, questo scrittore, questo libro La lettura della prima parte mi ha messo fortemente a disagio perch non riuscivo a capire come far combaciare gli entusiasmi di altre lettrici ori con un avvio cos seccante per il tono e lascio stare gli strafalcioni che potrebbero essere imputati alla traduzione, come ad esempio la pelle a buccia di limone Ho deciso di continuare proprio per capire dove stava la meraviglia di questo romanzo e devo dire ancora una volta che spesso l ostinazione paga.Se la prima parte stata cos poco invitante la seconda ha iniziato a scivolare meglio e, paradossalmente, grazie a due elementi contrapposti da un lato i racconti surreali di Ouma la nonna che contribuiscono a rendere l atmosfera pi magica dall altro qualcosa di molto pi tangibile e reale, quella cosa che si chiama Storia Siamo nel 1994 quando Kristien torna a casa ed proprio la vigilia dell elezioni Le prime elezioni a suffragio universale dove si candidava Mandela.Questi due aspetti fondamentali del romanzo mi hanno trascinato in una storia vorticosa dove ci si immerge in un affascinante epica matriarcale Ouna racconta di fantasiose progenitrici pioniere nella lotta di liberazione femminile, combattive in un mondo selvaggio, senza nessuna catena e ammantate di un aurea magica Un passato glorioso ed un presente in cui le donne sono ancora tenute al guinzaglio convinte di essere inferiori L immaginaria cittadina di Outeniqua il modellino congeniale per descrivere le atmosfere tese di un epoca cos lacerata nel suo tessuto primario e di una terra stessa edificata su una mole di conflitti coloniali e razzisti Cos la mia lettura andata avanti ed successo quello che non mi aspettavo e mai avrei scoperto se non avessi una vena di caparbiet in me ho cominciato ad apprezzare Kristien questo personaggio cos borioso che ho scoperto essere una fragile bambina che attraverso il dolore impara a camminare.Kristien, sei una ragazza grande, ormai la verit che si maschera di tante tristi bugie immacolate concezioni e stupri per vendetta le fantasie di un mondo di frontiera, tutte cos smisurate, le esagerazioni di una mente sull orlo della morte, o la visione di una verit pi profonda e pi oscura Importa qualcosa, fa qualche differenza Io ho ascoltato questa donna, ho scritto tutto ci che ha detto, me ne sono appropriata, ho rivendicato ogni cosa come mia.E cos le storie, e con loro la Storia, si mescolano con il flusso degli eventi che mi ha trascinato con s nella giornata appena trascorsa This review has been hidden because it contains spoilers To view it, click here La storia ambientata nel 1994 Kristien, giovane donna sudafricana che vive a Londra, decide di partire urgentemente per Outeniqua citt immaginaria del Sudafrica dove sua nonna, Ouma Kristina, sta ndo a causa delle ferite causate da un incendio appiccato alla sua casa.Kristien si ritrova in un paese dove le differenze tra bianchi e neri e tra uomini e donne sono molto evidenziate il periodo delle prime votazioni multirazziali del paese, finalmente i neri hanno la possibilit di espri La storia ambientata nel 1994 Kristien, giovane donna sudafricana che vive a Londra, decide di partire urgentemente per Outeniqua citt immaginaria del Sudafrica dove sua nonna, Ouma Kristina, sta ndo a causa delle ferite causate da un incendio appiccato alla sua casa.Kristien si ritrova in un paese dove le differenze tra bianchi e neri e tra uomini e donne sono molto evidenziate il periodo delle prime votazioni multirazziali del paese, finalmente i neri hanno la possibilit di esprimere il proprio parere e di farsi sentire, l anno in cui diverr presidente Nelson Mandela.La storia scorre bene I racconti di Ouma Kristina che narrano le vicende delle donne di casa, impregnate di quel realismo magico tanto caro ai sudamericani, sono affascinanti ma c una nota stonata in tutto il romanzo ed la descrizioni di questi personaggi femminili contemporanei, Kristien, sua sorella Anna e la stessa Ouma Kristina Purtroppo sono personaggi femminili raccontati e descritti da un uomo, personaggi a volte stereotipati la sorella Anna succube del marito sia fisicamente che mentalmente, il suo tragico gesto per liberarsi di lui o la stessa Kristien che pi che una ragazza sembra essere un uomo nei panni di una donna Sembrano personaggi non studiati, non inventati dallo scrittore ma, al contrario, personaggi che gli sono stati raccontati e descritti dei quali non riuscito esattamente a cogliere la femminilit intrinseca.La storia mi ha anche molto annoiato in certi punti il rapporto di Kristien con Michael, il suo a appassionato con Sandile, l uomo del passato Tutti avvenimenti e relazioni che lo scrittore butta l e poi non sa esattamente come portare avanti, come raccontarli, come descriverli nel profondo Anche l episodio del segreto rivelato da Ouma Kristina dei suoi assorbenti intrisi di sangue mestruale, simbolo della testimonianza di una vita, per quanto interessante e per certi aspetti geniale viene trascurato, appena descritto, poco considerato, buttato l forse per far scalpore, mentre in realt ha una simbologia ed un significato pi profondi che per Brink non stato in grado di rendere n di spiegare.Insomma, a me sembrato un libro raccontatogli da una donna ma che lui non ha saputo scrivere Peccato Premesso che l unica conoscenza che ho della storia del Sudafrica che zio Paperone incontra Cuoredipietra Famedoro ai tempi della Grande Marcia, questo libro colma molte lacune, in maniera romanzata, e sono grata di questo.Inizialmente difficile stare dietro al romanzo, il narratore femminile scritto da mano maschile si abbandona a clich , ma poi i personaggi si evolvono e anche la voce che racconta, diventa pi femminile Sono subentrati i consigli della moglie di Brink, che nella nota iniz Premesso che l unica conoscenza che ho della storia del Sudafrica che zio Paperone incontra Cuoredipietra Famedoro ai tempi della Grande Marcia, questo libro colma molte lacune, in maniera romanzata, e sono grata di questo.Inizialmente difficile stare dietro al romanzo, il narratore femminile scritto da mano maschile si abbandona a clich , ma poi i personaggi si evolvono e anche la voce che racconta, diventa pi femminile Sono subentrati i consigli della moglie di Brink, che nella nota iniziale lo scrittore ringrazia in quanto indispensabili consulenze femminili per raccontare le donne e ci che stona, lo fa quando questi consigli non sono stati ascoltati Le storie raccontate da Ouma la nonna hanno lo stesso sapore del film Big Fish Se siamo i prescelti dei racconti di nostra nonna, non potrete fare a meno di perdervi fra le pagine e immedesimarvi I am the biggest Brink Fan on the planet He is my favourite author so I am biased with all of his work Don t expect a balanced review from me As with all Brinks work the backdrop is apartheid South Africa and the stuggles of white and black alike. I admit, I had trouble with it at the beginning Firstly it is an intensely feminine story written by a man, and at the start I was annoyed by how masculine the main character, Kristien M ller, seemed to be By masculine I mean lacking in emotional intimacy and unconcerned about the feelings of others Sue me As the story goes on it becomes clear that these qualities are important facets of Kristien, who returns to South Africa after a self imposed exile to attend to her dying grandmother, the I admit, I had trouble with it at the beginning Firstly it is an intensely feminine story written by a man, and at the start I was annoyed by how masculine the main character, Kristien M ller, seemed to be By masculine I mean lacking in emotional intimacy and unconcerned about the feelings of others Sue me As the story goes on it becomes clear that these qualities are important facets of Kristien, who returns to South Africa after a self imposed exile to attend to her dying grandmother, the one person with whom she seems connected While the country around them is heating up for the first post apartheid elections, Ouma grandmother fills Kristien with shocking, rambling legends of family herstory I hate that word, but is accurate tales of the unremembered women ancestors, who are carried forward both in the stories and in the bodies of Ouma, Kristien, and her sister Anna There are dichotomies here male and female, black and white, but the divisions break down as the individuals are revealed in their complexities Brink strings together flawed characters, the history and culture of South Africa, and gender and racial justice, and if that sounds dry to you, I ask you to trust me, it is far from that The writing is vivid, the tension builds palpably and most importantly, perceptions of reality and status quo are challenged After finishing this book today, I am looking at my own past and present with new eyes, and that alters my vision of the future Non riesco a entrare in questo romanzo La parte di Ouma Kristina anche affascinante, ma tutta la storia personale della protagonista, i suoi amori, il difficile rapporto con la sorella, esposta in un modo a mio parere anche un po piatto e prevedibile, non riesco a digerirla Sono arrivata a met e mi fermo qui. So Andr Brink has died I arranged a workshop with him in Stavanger in the nineites, and I dared to compare his landscape wirting to Wilbur Smith s I shouldn t have done that For most people Brink s most important book was Dry White Season, but for me none of them beat Imaginings of Sand I consider it one of the five best books I ve ever read RIP, Andr. contains spoiler An admirable effort However Brink is not always successful in capturing a woman s voice or experience Only men are quite so contemptuous of older women s bodies, here alternately described as faded, saggy, bulbous, elephantine While I liked that he tried to avoid creating stereotypical mothers as madonnas, he swings the other way by describing generation after generation of horrible mothers, albeit mothers whose own sufferings led them to their behaviour Finally, while wo contains spoiler An admirable effort However Brink is not always successful in capturing a woman s voice or experience Only men are quite so contemptuous of older women s bodies, here alternately described as faded, saggy, bulbous, elephantine While I liked that he tried to avoid creating stereotypical mothers as madonnas, he swings the other way by describing generation after generation of horrible mothers, albeit mothers whose own sufferings led them to their behaviour Finally, while women do kill it is overwhelmingly the case that women who try to leave abusive relationships and their children are killed by men and diverging from this statistic for variety s sake strikes a false note in any story that is overtly trying to paint an accurate picture of women s struggles Maybe if there had been any positive maternal figure I would feel differently about villainizing a victim who was looking for some agency in her life I found myself skipping over paragraphs almost from the beginning which is never a good sign I thought the author made far too much out of the fact that the protagonist is good looking first the two men groping her on the airplane, then her brother in law hitting on her, then her own sister admiring her in the bath 80 pages into the book, I m still finding it difficult to relate to or enjoy the characters who have been introduced Finally, while I thought it was ambitious to tackle themes of I found myself skipping over paragraphs almost from the beginning which is never a good sign I thought the author made far too much out of the fact that the protagonist is good looking first the two men groping her on the airplane, then her brother in law hitting on her, then her own sister admiring her in the bath 80 pages into the book, I m still finding it difficult to relate to or enjoy the characters who have been introduced Finally, while I thought it was ambitious to tackle themes of racism and misogyny at the same time, the way that they were explored was similar to someone blowing a bullhorn at odd moments rather than creating a pervasive sense of imbalance and tension "/>
  • Paperback
  • 432 pages
  • Imaginings of Sand
  • André Brink
  • English
  • 04 February 2018
  • 0156006588